La camminata nel cuore del Monte Tre Croci, uno dei 3 massicci del Campo dei Fiori insieme al Monte Martica e alla Punta di Orino, prevede una ricca vegetazione e un vasto polo scientifico

Il Monte Tre Croci, un'itinerario nel cuore della vegetazione e della cultura prealpina

A due passi dal Monte Martica e nel cuore del Parco Regionale del Campo dei Fiori si trova il Monte Tre Croci, un'altro grande punto di interesse turistico della zona: per raggiungerlo si potrà sfruttare il collegamento da Varese attraverso una strada asfaltata, molto stretta ma comunque in buone condizioni, che raggiungerà un parcheggio posto vicino alla sommità del monte, una delle tre cime del massiccio del Campo dei Fiori.

Una volta posteggiata l'automobile si prosegue a piedi verso est per 15 minuti fino a raggiungere il piazzale delle Batterie, un antica postazione militare di artiglieria che faceva parte della linea Cadorna, da cui è possibile gustarsi un ampio panorama su Valcuvia e Valganna.

Un altro punto di notevole interesse si trova sulla punta Paradiso, ed è la cittadella di Scienze della Natura fondata nel 1963 e articolata in diversi settori.

Provenendo dal parcheggio principale si può raggiungere in breve tempo  un ampio belvedere sul lago di Varese in cui è possibile accedere al giardino botanico del Centro di studi sulla flora alpina, ricco di  piante provenienti delle Alpi e delle Prealpi lombarde.

Proseguendo quindi per il sentiero principale si giunge fino all'area scientifica del Parco: qui sono presenti l'Osservatorio astronomico, dove ha sede il Centro geofisico prealpino, il Centro di studi botanici  e il Centro popolare divulgativo, per lo studio e la divulgazione in campo naturalistico e astronomico.

Tornati quindi al belvedere sul lago di Varese,  in circa un'ora si può raggiungere il cosiddetto forte di Orino, un rudere di un'antica caserma militare che faceva parte della linea Cadorna, e che può essere sfruttata per godersi un favoloso panorama sul Lago Maggiore e sulla catena Alpina in cui fa capolino il Monte Rosa.