Cosa vedere sul Monte Martica

Per raggiungere nel migliore dei modi la vetta del Monte Marica il sentiero consigliato e più agevole è quello più largo e con poca pendenza ma anche il più lungo, e il cui punto di partenza è situato nei pressi di Bregazzana.

Una valida alternativa è rappresentata dal sentiero che parte da Bedero Valcuvia, è più stretto e con pendenze più ripide rispetto al precedente ma l'ambiente ricoperto da una fitta boscaglia rendono l'esperienza davvero piacevole.

Oppure per raggiungere la cima è inoltre possibile collegarsi al sentiero principale dal Comune di Brinzio, oppure percorrendo il ripidissimo passaggio partendo dal paese di Ganna fino al termine della Valle omonima.

Ai piedi del monte Martica è possibile visitare la cappella di San Gemolo, riportata nel 1969 alle originarie linee duecentesche evidenziando alcuni resti di affreschi di scuola morazzonesca.

La leggenda legata a questa piccola cappella è davvero singolare: si dice infatti che nei suoi pressi si sia consumato il martirio di Gemolo, un giovane cristiano assassinato da alcuni briganti, il quale avrebbe raccolto da terra la propria testa per andare infine a spirare tra le braccia del proprio vescovo.

Infine appena al di sotto di questa terza cima, sul versante sud del complesso montuoso, è collocata la vasta cava della Motta Rossa, una grande area di estrazione del porfido abbandonata da alcuni decenni.